BTC Price Shows Resilience Nonostante il dramma di BitMEX e l’hack di KuCoin

BTC è attualmente quotata al di sopra del livello di supporto di $10,5K dopo essere scesa brevemente sotto i $10.400. Questo picco si è abbassato sulla scia della notizia che il CFTC ha addebitato ai fondatori di BitMEX la violazione di molteplici regolamenti.

Poco dopo la notizia, i trader hanno liquidato milioni di dollari in BTC, facendo scendere i prezzi. Tuttavia, da allora la coppia BTCUSD ha mostrato un’incredibile resistenza a rimbalzare fino a 10.552 dollari durante il tempo della stampa.

Un altro evento scioccante che normalmente basterebbe a far crollare il mercato dei crittografi si è verificato il 26 settembre, quando il popolare scambio di crittografia Kucoin è stato violato. Nonostante la violazione della sicurezza che ha portato alla caduta di BTC di circa 400 dollari in totale, la moneta del re ha retto sorprendentemente bene.

La recente raffica di notizie estremamente negative nello spazio di criptaggio ha minacciato di far crollare il prezzo di BTC. Tuttavia, l’ammiraglia del cripto non ha subito un massiccio selloff, evidenziando quanto sia stato resistente il supporto a 10.000 dollari finora.

Analista: I timori riguardo a BTC sono fuori luogo

I tori della BTC si sono difesi con successo da ogni significativo svantaggio, nonostante le molteplici notizie a favore dell’orso degli ultimi giorni. Tuttavia, un numero considerevole di commercianti ha ceduto al nervosismo del mercato e ha venduto le proprie monete.

La cessione ha spinto l’analista di catena Willy Woo a notare che il mercato dei cripto-soldi è „spaventato per tutti i motivi sbagliati“.

Mentre parlava delle attuali prospettive della Bitcoin, Woo ha notato che i recenti sviluppi a favore dell’orso potrebbero stimolare la crescita del mercato dei crittografi.

„Fondamentalmente il mercato è spaventato per tutti i motivi sbagliati. Il MEX NON è stato hackerato. Nessun commerciante perderà monete. Le borse dei futures ripuliranno le loro pratiche. Vedremo meno volatilità, meno truffe, più volumi spot, più movimenti organici, più denaro istituzionale“, ha twittato.

L’analista ha anche sottolineato i massicci afflussi di capitale da parte di nuovi investitori, spiegando che le prospettive a medio termine di BTC rimangono forti.

Gocce di gettoni UNI tra i timori normativi

Il gettone dell’UNI di Uniswap è stato colpito in modo particolarmente duro dai recenti avvenimenti nella sfera dei criptoscopi. Dopo aver raggiunto un picco di 8,50 dollari, la coppia UNIUSD è ora scivolata sotto la soglia dei 4,0 dollari.

La decisione della CFTC di addebitare ai fondatori di BitMEX potrebbe aver contribuito a questo declino in quanto alcuni trader temono che le autorità di regolamentazione possano anche prendere provvedimenti nei confronti di DeFi.

Un trader ha persino notato che è „ingenuo“ presumere che i guardiani finanziari alla fine non verranno a cercare le piattaforme di trading DeFi come Uniswap.

La crescente anticipazione di un giro di vite normativo contro i prodotti DeFi ha portato ad un’ulteriore pressione sul lato della vendita dei libri degli ordini di UNI. Il prezzo UNI da allora è sceso di oltre l’8% per negoziare a 3,986 dollari durante l’orario di stampa.